iso-rivolta-meeting-dicembre-2014-5

Iso Rivolta: qualche idea per il 2015

L’IsoMuseo e un raduno per i 50 anni della Grifo G.L.

Metti una bella domenica di fine dicembre e una dozzina di appassionati Iso Rivolta. Quale occasione migliore per scambiarsi gli auguri e parlare del nuovo anno? E’ nato così, quasi per caso, un meeting improvvisato che ha visto la partecipazione di alcuni fan del marchio, quelli che in gergo si chiamano Isoisti. L’ambiente informale e l’atmosfera amichevole, tipici della “grande famiglia” Iso Rivolta, hanno fatto da contorno ad alcune interessanti discussioni sulle prossime iniziative dedicate alla casa automobilistica di Bresso.

LEGGI ANCHE: La storia della Iso Rivolta Varedo, supercar in esemplare unico

In primis il futuro dell’Iso Museo, un’obiettivo tanto atteso che al momento è ancora in una fase di stallo. Gi ex-capannoni di via Vittorio Veneto ospitano già gli uffici delle Poste Italiane e si potrebbero prestare ad ulteriori impieghi, grazie all’ampia superficie e alla possibilità di usufruire di un’area coperta. L’intento principale è ovviamente la creazione del Museo Iso Rivolta che, oltre all’esposizione di motociclette e automobili, potrebbe includere un centro di documentazione e un archivio storico. Tra le nuove idee anche un simulatore di guida (che permetterebbe di pilotare, seppure in modo virtuale, la Iso-Marlboro di Formula 1) e altri contenuti multimediali a disposizione dei visitatori. Ci sembra valida anche la proposta di ricavare uno spazio per due storiche aziende milanesi, Condor e Voxson, leader nella produzione di autoradio degli anni Sessanta.

L’altro grande proposito per l’anno venturo è l’Iso Ecspo, il raduno internazionale in programma per il 9-10 maggio 2015. A distanza di due anni dal fortunato IsoBiz Tour del 2013, ricorre un altro anniversario importante: il cinquantenario della Iso Grifo G.L., tra i modelli più rappresentativi della casa di Bresso. La pianificazione dell’evento è coordinata da Flavio Campetti -già autore del volume Da Iso a Isorivolta– e include una serie di proposte di grande interesse. Tra di esse spicca il desiderio di invitare alcune delle personalità che hanno recitato un ruolo di primo piano nella storia della Iso Rivolta. Magari anche il celebre designer Giorgetto Giugiaro, che negli anni Sessanta tracciò le linee delle Iso GT, Grifo e Fidia. Auspicabile anche la presenza dell’ing. Piero Rivolta -da sempre attento a queste iniziative- e di quei piloti che portarono in gara le Iso, sia nelle gare endurance che nel Mondiale F1.

Ma Iso Ecspo non è solo guardare al passato: nell’intento degli organizzatori si ipotizza l’uso dello spazio Oxy.gen, una struttura avveniristica polifunzionale che potrebbe essere sede di una conferenza con ospiti di rilievo.
Rimaniamo in attesa di ricevere le prossime news dal Comitato IsoMillenium, certi che il 2015 vedrà crescere ancora di più l’apprezzamento verso il marchio Iso Rivolta.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui social!
Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *