Iso_Rivolta_300GT

La prima asta di auto classiche Pandolfini

Chi legge Gigleur saprà che qui sul blog si parla di aste di auto d’epoca con una certa frequenza. Di solito si tengono all’estero, mentre nel nostro Paese gli eventi di questo genere sono poco diffusi. Quei pochi che hanno luogo in Italia sono organizzati generalmente da importanti case d’asta straniere, come ad esempio la recentissima asta Leggenda e Passione tenuta da RM Sotheby’s sul circuito di Fiorano e dedicata interamente al marchio Ferrari. Ogni tanto capita che anche qualche realtà italiana decida di affacciarsi in questo settore, come ad esempio la fiorentina Pandolfini che ha programmato la sua prima asta di auto classiche per il 27 settembre.

Alfa_Romeo_6C_2300__1

Alfa Romeo 6C 2300 “Soffio di Satana” ex-Gabriele D’Annunzio

Vediamo insieme alcuni dei lotti in catalogo, che propone 48 tra automobili, motociclette e memorabilia. A mio avviso tra le vetture ci sono diversi esemplari interessanti, in primis una Iso Rivolta GT 300 del 1964 (lotto 12) rifinita in un bel grigio metallizzato. Personalmente ritengo questa vettura una tra le più belle granturismo italiane in assoluto, a prescindere dal fatto che monti un motore di fabbricazione americana. La stima fornita è compresa tra 120 e 160.000 €, a mio parere abbastanza generosa. Restando sui marchi italiani segnalo due classiche spider anni Sessanta, ovvero una Alfa Romeo Giulia Spider (lotto 38) e una Fiat 1500 S con motore bialbero OSCA (lotto 3). Per chi ama le anteguerra c’è anche una vettura appartenuta Gabriele D’Annunzio, l’Alfa Romeo 6C 2300 carrozzata Touring (lotto 9) stimata tra i 500 e i 700.000 €.
Una osservazione personale sulla Fiat 500 D (lotto 2): se la vettura è davvero del 1965 mi sembra improbabile che la configurazione “trasformabile” con la capottina apribile a tutta lunghezza sia quella originale di fabbrica. Stando alle informazioni in mio possesso nel ’65 questo allestimento non veniva più proposto dalla casa madre, sostituito dal più piccolo tetto apribile sopra i posti anteriori. Chi avrà ragione?

Fiat_500_D_interni

Fiat 500 D 1965

Piuttosto nutrita anche la rappresentanza di vetture inglesi, che include anche due Austin Healey 3000 (entrambe personalizzate, una delle quali con motore non originale), due Jaguar roadster della serie XK e una rara MG C (lotto 25). Quest’ultima ha destato la mia attenzione perché si tratta di un modello raro, specialmente sul mercato italiano. La sua peculiarità è quella di montare un 6 cilindri in linea simile a quello della Austin Healey 3000 in luogo del conosciutissimo 4 cilindri BMC da 1.8 litri ed è proposta con una stima compresa tra 25 e 35.000 €.
Tra le auto più moderne ci sono un paio di modelli famosi degli anni ’80 che si vedono in asta piuttosto di frequente: una Porsche 911 3.2 Speedster “turbo-look” (lotto 8) e una Ferrari Testarossa del 1988 (lotto 10). Vedremo in seguito quanto spunteranno!
Per quanto concerne le moto non mi pronuncio data la mia quasi totale mancanza di preparazione sull’argomento, mentre la categoria del merchandising include unicamente un autografo del campione di Formula 1 Ayrton Senna, proposto in vendita secondo la formula della “offerta libera”.

Jaguar_XK_120

Jaguar XK 120 Roadster

Dopo avere consultato il catalogo online credo che questa prima asta Pandolfini offra diversi oggetti degni di nota, anche se ritengo che il livello medio dei lotti non sia confrontabile con quello offerto dai vari RM Sotheby’s, Gooding&Co, Bonhams etc. Probabilmente potrebbe dipendere dal fatto che in Italia questa formula di vendita di automobili non è così popolare e le case d’asta nazionali -Pandolfini ma anche i suoi concorrenti- non sono ancora riuscite a entusiasmare del tutto gli appassionati del nostro Paese. Chissà che qualcosa possa cambiare in futuro… per ora non posso che fare un plauso a Pandolfini per l’iniziativa, ma la cosa davvero interessante sarà esaminare i risultati ad asta conclusa. Per i prossimi aggiornamenti continuate a seguire il blog, ne riparleremo!

Immagini: Pandolfini

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui social!
Facebooktwitterlinkedin

2 pensieri su “La prima asta di auto classiche Pandolfini

  1. bob

    Sono in programma a Firenze questa settimana ben due aste di auto storiche , il 27 Pandolfini , ed il 29 Pananti … auto per tutti i gusti …

    Rispondi
    1. Giacomo ArosioGiacomo Arosio Autore articolo

      Ciao Bob, sembra che anche in Italia ci siano dei tentativi di proporre aste di auto d’epoca. Ho saputo che anche Bolaffi entrerà nel settore, mentre in occasione della Fiera di Padova ci sarà un’asta Bonhams. Staremo a vedere!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *