Le Renault d’epoca per i 50 anni di Bona B. e C.

Lo storico concessionario Renault di Lissone è attivo dal 1964

Lo scorso weekend si è celebrato il cinquantesimo anniversario di attività del concessionario Renault Bona B. e C., storico rivenditore del marchio francese con sede a Lissone, nel cuore della Brianza. Per festeggiare questo importante traguardo professionale è stata allestita una selezione di alcuni modelli Renault d’epoca con la collaborazione di clienti e appassionati del marchio.
Le vetture storiche, riunite in un salone adiacente allo spazio espositivo, rappresentavano alcuni tra i modelli più significativi della Régie e spaziavano dalle utilitarie alle sportive.
Immancabile la Renault 4, autentico best-seller rimasto in listino per oltre 30 anni attraverso innumerevoli versioni ed allestimenti. Spartana e un po’ anticonformista, è stata un riferimento per le utilitarie votate alla praticità d’uso.
Gli anni Sessanta erano ben rappresentati da due modelli inusuali e piuttosto rari a vedersi sulle nostre strade: una Renault Caravelle cabriolet e una Dauphine Alfa Romeo. Sì, avete letto bene: per un certo periodo Renault organizzò la produzione su licenza di questo modello, che veniva assemblato presso gli stabilimenti Alfa Romeo. Questa strategia commerciale venne utilizzata sia per la Dauphine che per le primissime R4.

Di tutt’altro genere le altre vetture esposte, che mostravano l’anima sportiva della Renault. Presenti ben due Renault 5 Turbo a motore centrale, declinate in versione Turbo 1 (rossa) e Turbo 2 (blu). La prima, in configurazione praticamente originale, rappresentava quella più ambita dai collezionisti grazie ad alcuni dettagli che la rendono più pregiata, come le parti in alluminio e l’inconfondibile allestimento interno. L’altro esemplare invece poteva contare su una preparazione meccanica secondo le specifiche del Gruppo 4, cioè il regolamento più permissivo tra quelli in vigore all’epoca. “Queste vetture”, ci ha spiegato il titolare Carlo Galimberti, “sono rimaste nel cuore degli appassionati grazie ai successi sportivi, così come avvenuto in precedenza per le Alpine-Renault A110. Ai loro tempi hanno vinto tantissimo”.

Non bisogna dimenticare che la concessionaria Bona B. e C. ha alle spalle anche un passato sportivo, avendo preso parte con successo ai trofei monomarca Renault negli anni Ottanta. La partecipazione alle competizioni in pista era testimoniata dalle numerose foto dell’epoca esposte per l’occasione.
A chiudere la selezione due Alpine-Renault prodotte negli anni Novanta. Una V6 GTA Le Mans del 1990 in edizione limitata e una A610, ovvero il modello che ne ha preso il posto nel 1991. Entrambe sono vetture prodotte in quantitativi molto bassi (325 esemplari per la Le Mans, 818 per la A610) e poco diffuse sul mercato italiano, pertanto vederne due insieme è stata un’opportunità decisamente rara.
A fare da sfondo all’evento l’autosalone appena rinnovato, nel quale spiccava l’ultima arrivata di casa Renault, la nuova Twingo. Giunta alla terza generazione, l’utilitaria francese introduce per la prima volta il motore e la trazione posteriori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui social!
Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *